TECNOLOGIA

Il legno è un materiale pregiato che ci dona tanti vantaggi: è resistente, si presta a ogni forma, ha bassi costi di gestione perché duraturo e adatto allo smaltimento su base biologica. Assicuriamo un ottimo benessere abitativo. Possiamo farlo perché le nostre case vantano parametri costruttivi e tecnologie abitative che permettono un clima interno omogeneo ed equilibrato senza l’aiuto di forzature, grazie alle proprietà termiche del nostro sistema costruttivo come si evince dai monitoraggi effettuati in varie zone climatiche, sia in inverno che in estate.

Fondazioni

L’appoggio a terra deve essere assolutamente efficace sia dal punto di vista statico che da quello termico. Nel caso di una casa in legno, l’efficacia statica richiede una particolare attenzione perché da questo dipende la durabilità di tutte le strutture dell'abitazione. È importante che venga assicurata la perfetta impermeabilizzazione dall’umidità esterna ristagnante, dannosissima per il legno.

Pareti e Solai

Da sempre infatti la parete è considerata semplicemente un involucro, che serve per la protezione dagli agenti atmosferici con valenze di "decoro" esterno dell’edificio. In realtà oggi, la parete esterna deve soddisfare più di un requisito e tutti fondamentali: isolamento dal calore, isolamento dal freddo, controllo dell’umidità degli ambienti, aumento dell’efficienza impiantistica, isolamento acustico, qualità delle finiture, protezione dagli agenti atmosferici e protezione dall’incendio. La progettazione della parete esterna non è banale. Il raggiungimento si ottiene attraverso l’uso sapiente di materiali con diverse caratteristiche, adatti ognuno a soddisfare un risultato specifico.

Coperture

Fin da piccoli abbiamo disegnato la casa con un quadrato, una porta e un tetto che protegge. Una bella casa ha sempre un bel tetto e da sempre è un elemento costruttivo fondamentale per l'abitazione. Ma al di là di questo, la copertura è l’elemento più sollecitato dagli agenti atmosferici e dal sole e per questo motivo esige di particolari attenzioni e cura. Dal tetto, come dall’attacco a terra, dipende la durabilità dell’edificio. Tuttavia una copertura moderna, soprattutto di un edificio ad altissime prestazioni termiche, necessita una riprogettazione generale che tenga lo sguardo fisso sul tema della resistenza e durabilità, ma che consideri altresì nuovi aspetti come i ponti termici, la ventilazione, il deflusso corretto dell’acqua, la traspirabilità e la protezione da nidi e insetti.

Isolamento termico

La caratteristica più nota delle costruzioni in legno è certamente l’isolamento termico. Un edificio disperde calore attraverso l’involucro esterno, quindi, ridurre le dispersioni significa prima di tutto isolare le pareti, il tetto e tutte le superfici a contatto con l’esterno. Un edificio tecnicamente aggiornato non può prescindere da un involucro che garantisca altissime performance.

Isolamento acustico

La normativa tecnica in vigore, regolamenta sia i requisiti acustici attivi (sorgenti sonore all’interno di un edificio) che i requisiti acustici passivi (resistenza intrinseca dell'edificio alla trasmissione della rumorosità) di un edificio al fine di ridurre l’esposizione al rumore delle persone. In pratica, vengono analizzate in fase preventiva le caratteristiche acustiche delle strutture, dei manufatti e degli impianti, al fine di rispettare i requisiti di legge garantendo il comfort acustico.

Qualità dell'aria

Sembra un argomento scontato ma non è così. Contrariamente ai luoghi comuni, è dimostrato che in assenza di ventilazione degli ambienti, l’aria interna è molto più inquinata dell’aria esterna delle città. Arieggiare correttamente e con la giusta costanza, per mantenere un livello qualitativo accettabile dell’aria, è davvero difficoltoso perché significa aprire frequentemente le finestre, anche di notte e nei periodi di assenza, per contrastare la continua formazione di odori, l’innalzamento dell’umidità interna e l’aria viziata che contribuiscono anche alla trasmissione di batteri e malattie tra gli occupanti.

Luminosità

Il comfort abitativo è una condizione di benessere che coinvolge tutti i sensi e la luminosità degli ambienti in cui viviamo coinvolge probabilmente il senso che maggiormente influenza il nostro benessere. Come progettare e come controllare l’illuminazione naturale è quindi un aspetto importantissimo e tutt’altro che semplice da realizzare.  Un corretto utilizzo dell’illuminazione naturale è da tenere in evidenza durante la progettazione e ne rappresenta un valore aggiunto. I motivi per cui prestare attenzione sono sostanzialmente due: l'ottimizzazione dei consumi elettrici per l’illuminazione diurna (in un ambiente male illuminato probabilmente si dovrà integrare con l’illuminazione artificiale) ed i notevoli effetti benefici sulla salute delle persone.

Resistenza al fuoco

Seppur privo di fondamento, è pregiudizio diffuso credere che in caso di incendio una struttura in legno bruci più velocemente rispetto ad un edificio costruito con i materiali dell'edilizia tradizionale. Come è noto le strutture in calcestruzzo armato hanno una certa vulnerabilità quando esposte all'incendio, soprattutto a causa della perdita significativa delle caratteristiche meccaniche del ferro di armatura, a partire già dai 400°C, mentre a circa 600°C risultano praticamente dimezzate.